Aversa. Commemorazione Osvaldo Conti, Nicla Virgilio: “Giornata all’insegna della storia”

11146545_831027093618514_5547698065438592652_nImportante cerimonia quella svoltasi presso il Caianiello di Aversa, in occasione del Centenario della nascita di Osvaldo Conti, Medaglia d’Oro al Valor Militare, Sergente volontario della Regia Marina caduto in Albania nel 1939, presso il Civico Museo di Storia Militare di Aversa. Cerimonia a cui ha preso parte la professoressa Nicla Virgilio, vice Sindaco di Aversa, la professoressa Jolanda Capriglione, assessore alla Cultura del Comune di Capua, il maresciallo Giuliano Brusciano, della sezione di Aversa dell’associazione nazionale del Fante e Salvatore de Chiara, curatore del Civico Museo di Storia Militare.

L’evento patrocinato dall’assessorato alla cultura è nato dall’intenzione di celebrare un ere storico che ha dato tanto ad Aversa, pur non essendo aversano.

1509836_831027216951835_5542020982135612763_nLa manifestazione è stata organizzata in collaborazione con il Centro UNESCO di Caserta e l’istituto ISSIS Conti di Aversa ed è stata inaugurata la mostra documentaria dedicata. Nicla Virgilio, vice Sindaco di Aversa, nel proprio intervento ha sottolineato come: “la commemorazione di eroi attraverso la cerimonia nella solennità di questa ricorrenza, in un luogo di memoria che racchiude un senso profondo di condivisione. E’ qui che rendiamo il nostro tributo alle donne e agli uomini che hanno perso la loro vita nel nome della Patria. Per una terra che hanno saputo amare, onorare, difendere. Per un ideale in cui credevano. O, tragicamente, perché vittime incolpevoli di politiche belliciste, capaci di distruggere al fronte, su un campo di battaglia, il futuro del loro stesso popolo. Celebrare il ricordo dei Caduti di tutte le guerre, in questo 2015 che rievoca il centenario di Osvaldo Conti, eroe di guerra del conflitto mondiale, significa ripercorrere le tappe di un evento devastante, che tracciò netta la linea di demarcazione tra le epoche. La Grande Guerra segnò la nascita del XX secolo e vide cambiare, in quei quattro anni che lasciarono un solco doloroso in un intero Continente, dobbiamo ricordare per impedire che ciò accada nuovamente, per costruire una società di pace e solidarietà“.

——
Senza-titolo-2RETT——

Osvaldo Conti non era un aversano ma è vissuto ad Aversa nel periodo in cui frequentava l’allora Scuola Tecnica Industriale Professionale che oggi porta il suo nome. Nacque a Capua l’11 maggio 1915 e frequentò, tra il 1928 ed il 1930, la Regia Scuola di Avviamento al Lavoro presso l’abbazia di S. Lorenzo ad Aversa. Durante la spedizione in Albania del 1939 sulla spiaggia di Durazzo, trovò la morte in una azione di attacco. Alla sua memoria fu decretata la Medaglia d’oro al Valor Militare, e per volere dei suoi insegnanti.

Print Friendly, PDF & Email

Commenta

Redazione

Per info e comunicati: redazione@larampa.it | larampa@live.it

admin has 47564 posts and counting.See all posts by admin

Translate »
error: Contenuto Protetto!