Sport. A San Paolo Show il pareggio con l'Inter, la diatriba Napoli-Sky e l'Europa League

paolamercurio_sanpaoloshow_tvlunaSan Paolo Show non smette di stupire. La trasmissione di approfondimento sul Napoli, prodotta dal gruppo televisivo Lunaset, curata dalla Gigio Rosa Promotions e in onda in diretta ogni martedì dalle 21 su TvLuna (canale 14 del digitale terrestre), ha ancora una volta lasciato il segno a suon di scoop, divertimento e momenti di grande spettacolo musicale.

Protagonisti della puntata, condotta come di consueto dalla splendida Paola Mercurio, il direttore di TvLuna, Angelo Pompameo; il capitano del Napoli del primo scudetto, Peppe Bruscolotti; il giornalista del Corriere dello Sport, Rino Cesarano; il giornalista di Radio Marte, Massimo D’Alessandro; il campione olimpionico di boxe, reduce dall’esperienza all’Isola dei famosi, Patrizio Oliva; il tecnico della Carpisa Yamamay Acquachiara nonché icona della pallanuoto italiana, Paolo De Crescenzo; il player-manager figlio d’arte, Diego Armando Maradona jr; e il grande attore napoletano, Giacomo Rizzo.

Prima parte dedicata all’analisi della “strana” sfida pareggiata domenica al San Paolo con l’Inter. Un pareggio che, secondo il giornalista di Radio Marte Massimo D’Alessandro, ha confermato alcuni dubbi strutturali sul Napoli: “Questa squadra conferma di essere un qualcosa di stranissimo – ha dichiarato D’Alessandro – può tutto e il contrario di tutto. Inizia bene, ma spesso finisce male: questo ormai è un dato di fatto”.

Controcorrente l’analisi di Diego Armando Maradona jr, calciatore e allenatore nella sua San Giorgio a Cremano: “Per me il Napoli è poco concreto in attacco – ha osservato il figlio del Pibe de oro –. I problemi difensivi vengono messi in evidenza dalla poca concretezza in avanti degli uomini più avanzati. La squadra segna poco in proporzione alla mole di gioco espressa”.

Nel secondo blocco della trasmissione in primo piano la polemica divampata tra Napoli e Sky nel post gara con l’Inter. L’attore Giacomo Rizzo ha voluto mettere subito in chiaro il suo pensiero: “Ritengo indecoroso come vengono gestite telecronache e commenti, sempre ostili al Napoli a prescindere dall’andamento reale della partita. Questo non può più essere tollerato”.
Sulla querelle mediatica si è espresso anche il tecnico della Carpisa Yamamay Acquachiara, Paolo De Crescenzo: “Forse dovremmo smetterla con l’eccessivo vittimismo e provare a essere superiori. Certi tranelli spesso fanno perdere lucidità e questo può costare in termini di risultato”.

Il capitano del primo scudetto del Napoli, Beppe Bruscolotti ha invece posto l’accento sul calo mentale e fisico patito negli ultimi venti minuti contro i nerazzurri: “Dopo aver incassato il primo gol i partenopei hanno perso la bussola concedendo troppo facilmente il fianco all’Inter… Callejon e Mertens andavano sostituiti prima”.

Infuocato il quarto e ultimo blocco di San Paolo Show. Nell’ipotizzare le mosse di Benitez in vista della sfida di Europa League contro la Dinamo Mosca, il giornalista del Corriere dello Sport, Rino Cesarano, ha duramente attaccato il collega di Radio Marte, Massimo D’Alessandro: “Benitez ha cambiato il modo di pensare a Napoli e chi lo critica oggi non capisce nulla di calcio. Attaccarlo in maniera tanto gratuita mi fa capire che questa città non è pronta per un tecnico di tale portata. Perché non possiamo essere liberi di criticare un allenatore che nelle ultime giornate non ha raggiunto una Roma in disarmo e per giunta si è fatto rimontare dalla Lazio? Credo che il compito della stampa sia quello di mettere in evidenza le difficoltà e non solamente esaltare i momenti belli”.

Tre grandi momenti di musica live hanno stemperato l’acceso dibattito: le esibizioni del trio jazz di Walter Ricci e del pianista Danise; e lo show di Gigi Finizio, ospite d’onore di San Paolo Show. Il cantautore napoletano ha deliziato i telespettatori e i fortunati presenti in studio con due dei suoi brani più famosi per poi lasciarsi andare a uno sfogo: “A volte risulta difficile trasmettere la straordinarietà della cultura napoletana, ma in tal senso l’arte aiuta e consente di rompere certi pregiudizi che purtroppo ci accompagnano fuori dalla Campania”.

Dal Punto Snai di Torre del Greco Peppe Accardo, Mary Boccia e Riccardo Sorrentino hanno fornito le ultimissime su quote e “coincidenze astrali” in riferimento ai prossimi impegni degli azzurri in Europa League e campionato.

A fare da contorno, come di consueto, i travolgenti stacchetti musicali di dj Soriani, le gag di Lino D’Angiò, Sasamen, dei Chiattoni Animati e dello streaker Marcello Giuliano.

Print Friendly, PDF & Email
Translate »